home

Il Saluto al Sole


Dopo il successo mondiale dei conosciuti Organi marini di Zara, la città ha acquisito un´altra dote di architettura urbana. Sulla riva di Istarska obala, in cima alla penisola di Zara, presso i famosi Organi marini, si è illuminato il Saluto al Sole, creazione dello stesso architetta Nikola Bašić.



Il Saluto al Sole, nella forma di un cerchio con diametro di 22 metri, è composto di 300 pannelli con multipli strati di vetro posati allo stesso livello come le lastre di pietra sulla riva.

Sotto i pannelli conduttivi si trovano moduli solari fotovoltaici attraverso i quali viene realizzata una comunicazione simbolica con la natura, e, simile agli organi marini che comunicano con il loro suono, questi realizzano la comunicazione con la natura atraverso la loro luce.

Con „il più bel tramonto al mondo" si raccordano gli elementi d´illuminazione installati secondo un programma particolare e producono un bellissimo gioco di luce al ritmo delle onde ed il suono degli organi marini.
I moduli solari fotovoltaici assorbono l´energia del sole durante il giorno per trasformarla in elettricità e distribuirla nella rete della corrente elettrica. Lo schermo informativo indica l´attuale produzione di energia elettrica, ed il sistema potrebbe arrivare ad una produzione di 46.500 kWh all´anno. Questo sarebbe una mini centrale elettrica dalla quale l´energia verrebbe usata non solo per l´impianto del Saluto al Sole, ma anche per l´illuminazione dell´intera riva .per un prezzo tre volte inferiore a quello esistente, mentre il progetto è un esempio unico di unione dell´utilizzo di riciclabili fonti di energia, efficacia energetica ed assestamento dello spazio urbano.

Sulla corona circolare intorno al Saluto al Sole sono stati iscritti i nomi dei santi di Zara, tutti i santi titolari delle chiese che si trovano o si trovavano sulla penisola. Con l´aiuto del prof. Maksim Klarin della Scuola marittima di Zara sono stati iscritti i nomi di sanctae Anastasiae, sancti Donati, Simeonis Ivsti, Chrysogoni i Zoili, ali i Hieronymi, Lucae, Platonis, Eliae ... e presso ogni nome la data della loro festa con la declinazione del sole e la durata della luce solare in tale data e luogo preciso sulla riva. Queste iscrizioni confermano il collegamento fra Zara ed il Calendario di San Grisogono il cui registro del tempo diede un grande contributo agli inizi della navigazione astronomica.

L´impianto del Saluto al Sole come modello del sistema solare ed i pianeti appartenenti è collegato con gli organi marini il cui suono viene trasposto in gioco di luce che inizia sulla riva di Zara dopo il tramonto. Nel creare gli effetti di luce, l´impianto riceverà, tramite modem, anche altri stimoli esterni spontanei, e illustrazioni luminose si svolgeranno secondo diverse occasioni.

Lo stimato architetto Nikola Bašić ha ricevuto numerosi premi internazionali e nazionali per i suoi organi marini che hanno conquistato Zara, la Croazia e poi l´intero mondo, e non ci sono dubbi che con il suo Saluto al Sole Zara ha ottenuto una nuova e superba attrazione.


Il Calendario di San Grisogono

I nomi e numeri iscritti sulla corona circolare che circondano l´impianto del Saluto al sole sulla riva di Zara fanno parte del Calendario di San Grisogono, creato a Zara e trovato nel 1964 nella biblioteca di Bodleian ad Oxford. Il calendario riporta al 1292 o 1293 ed è fra i più vecchi documenti di tale tipo al mondo, e possibilmente il primo dove i dati astronomici sono scritti in numeri arabi. Presso la parte del calendario con i giorni e nomi dei santi, la parte astronomica indica l´efermide solare, i coordinati dei corpi celesti, la loro distanza angolare da determinate superfici immobili, linee rette e punti.

  • Video
  • Mappa
Orgulje i pozdrav suncu