home

La prima rivista in lingua croata


Il Regio Dalmata – Kraglski Dalmatin fu la prima rivista in lingua croata (12 luglio 1806 - 1 aprile 1810)

Il primo numero della rivista “Il Regio Dalmata – Kraglski Dalmatin” venne stampato il 12 luglio 1806 a seguito della decisione dello stesso Napoleone, di pubblicare nella sua nuova regione bilingue un giornale ufficiale. Il nome originario del giornale era Dalmata Veneto ed era un settimanale le cui pagine erano divise in due colonne: a sinistra c’era il testo in lingua italiana e a destra in lingua croata. Ogni numero aveva otto pagine ed il formato della rivista venne modificato solo due volte nel corso del tempo. Il giorno scelto per la pubblicazione del primo numero del Regio Dalmata, come pure per l’uscita di tutti gli altri, fu il sabato e veniva stampato nella tipografia di Anton Luigi Battara di Zara.

 

Solo nel periodo dal 31 dicembre 1807 fino al 25 agosto 1809 la rivista usciva il venerdì e tra l’altro la regolarità delle uscite non venne più garantita a seguito dei conflitti austro-francesi presenti all’epoca nella regione. Le uscite divennero sempre più sporadiche dopo la Pace di Schonbrunn del 14 ottobre 1809 con la quale l’Austria perse le sue regioni storiche e nella quale ebbe iniziò la fondazione delle provincie illiriche. A seguito della fondazione delle provincie ed il trasferimento della sede amministrativa a Lubiana, Zara cessò di essere la capitale mentre la rivista perse la sua importanza come rivista ufficiale del governo francese nel territorio occupato.

 

La rivista aveva un tiraggio di 6000 copie e l’abbonamento annuale costava di 12 lire veneziane. L’abbonamento poteva essere effettuato per una durata di tre, quattro o sei mesi mentre una copia singola della rivista costava cinque centesimi veneziani dell’epoca. La rivista aveva carattere prevalentemente propagandistico e venne utilizzata dal governo napoleonico per conquistarsi la  simpatia del popolo nei territori occupati. Nella rivista venivano inoltre pubblicate comunicazioni di carattere pubblico nonché avvisi ed ordini ufficiali che riguardavano prevalentemente progetti per lo sviluppo dei commerci nella regione.

 

La pubblicazione venne interrotta il 1 aprile 1810: la rivista rimase quindi in attività soltanto per tre anni, otto mesi e dodici giorni. In totale vi furono 176 uscite per 1392 pagine. Il primo redattore della rivista fu il dominicano Nikola Dominik Budrović.

 

Dato che era pubblicato in lingua croata, “Il Regio Dalmata” veniva letto con molto piacere da tutto il popolo, abbattendo così tutti quei pregiudizi profondamente radicati negli strati sociali che vedevano il croato come una lingua di minor valore. L’interesse posto su questa rivista contribuì notevolmente al risveglio del concetto di unità nazionale croata in Dalmazia.

 

La ricca tradizione editoriale croata prosegue poi nel 1832 con la pubblicazione della rivista in lingua italiana e tedesca “La gazzetta di Zara”, nonché della rivista in lingua corata “Zora dalmatinska” nel 1844. Dal 1 marzo 1862 a Zara si da avvio alla stampa della “Narodni list” – la più antica rivista croata ancora attiva.