home

La leggenda di Sant'Anastasia


La leggenda parla di una romana, moglie di un patrizio, chiusa in casa dal marito perché voleva rimanere vergine.

 

La leggenda di Sant'Anastasia


La leggenda parla di una romana, moglie di un patrizio, chiusa in casa dal marito perché voleva rimanere vergine. Dopo la morte del marito se ne andò in Aquilea, accompagando San Grisogono, dove lei fu testimone del suo martirio. Secondo la leggenda fu torturata durante l'esilio di Diocleziano. Fu bruciata al rogo. Le sue reliquie furono trasmesse a Costantinopoli e l'imperatore Niceforo le diede a Donato, vescovo di Zara, nel 804 in segno di riconciliazione del Bisanzio con Zara. Furono trasferite a Zara e messe più tardi in un sarcofago di pietra nella chiesa di San Pietro denominata Sant'Anastasia.